Rinnovi In Sede

Patenti

Le patenti AM, A1, A2, A, B1, B e BE, con durata non limitata, scadono nel giorno e mese del compleanno del conducente. Questa disposizione non si applica alle patenti C e D, alle CQC (Carta di qualificazione del conducente) e alle patenti A e B rinnovate con visita effettuata da una Commissione medica locale o da medici Asl specialisti nell’area della diabetologia e delle malattie del ricambio.

 

Anni di validità della patente

Le patenti AM, A1, A2, A, B1, B, BE devono essere rinnovate

    • ogni 10 anni fino al compimento dei 50 anni
    • ogni 5 anni fino al compimento dei 70 anni
    • ogni 3 anni fino al compimento degli 80 anni
    • ogni 2 anni dopo il compimento degli 80 anni

 

Le corrispondenti patenti speciali AMS, A1S, A2S, AS, B1S, BS devono essere rinnovate sempre in Commissione medica locale, ogni 5 anni fino a 70 anni di età e successivamente seguono le scadenze regolari.

Le patenti C1, C1E, C, CE devono essere rinnovate

  • ogni 5 anni fino al compimento dei 65 anni
  • ogni 2 anni dopo il compimento dei 65 anni

 

La visita di conferma di validità deve essere effettuata sempre in una Commissione medica locale.
Dopo i 65 anni e fino ai 68 anni per condurre con la patente CE autotreni e autoarticolati di massa complessiva a pieno carico maggiore di 20 t occorre uno specifico attestato da conseguire ogni anno a seguito di una visita specialistica in Commissione medica locale.
Dopo i 68 anni non si possono più guidare questi veicoli
Le corrispondenti patenti speciali C1S, CS devono essere rinnovate sempre in Commissione medica locale e seguono le scadenze regolari.

Le patenti D1, D1E, D, DE devono essere rinnovate

  • ogni 5 anni fino al compimento dei 60 anni.
  • dopo i 60 anni le patenti D1 o D consentono di guidare solo i veicoli previsti con la patente B, mentre le patenti D1E e DE abilitano alla guida solo dei veicoli per i quali è richiesta la patente BE. Dopo i 60 anni e fino ai 68 anni per condurre con la patente D1, D1E, D e DE autobus, autocarri, autotreni, autosnodati e autoarticolati adibiti al trasporto di persone occorre uno specifico attestato da conseguire ogni anno a seguito di una visita specialistica in Commissione medica locale.
  • dopo i 68 anni non si possono più guidare questi veicoli.

 

Dopo i 65 anni chi è in possesso di patente D o DE conseguita entro il 30/9/2004, che consente la guida dei veicoli abilitati, rispettivamente, dalla patente C e CE, per poter continuare a condurre questi mezzi deve rispettare le regole di rinnovo previste per le patenti C e CE.
Le corrispondenti patenti speciali D1S, DS devono essere rinnovate sempre in Commissione medica locale e seguono le scadenze regolari.

 

CQC (CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE)

I conducenti titolari della CQC (carta di qualificazione del conducente) devono rinnovarla ogni cinque anni, dopo aver frequentato obbligatoriamente un corso di formazione periodica, solo teorico che consiste nell’aggiornamento professionale che consente ai titolari della CQC (carta di qualificazione del conducente) di perfezionare le conoscenze essenziali per lo svolgimento delle proprie funzioni, con particolare riguardo alla sicurezza stradale e alla razionalizzazione del consumo di carburante.

 

Il corso per il rinnovo della CQC (carta di qualificazione del conducente) può essere effettuato:

  • a partire da diciotto mesi antecedenti la scadenza di validità della CQC: in tale caso si possono continuare a guidare professionalmente veicoli per trasporto di persone o cose;
  • dopo la scadenza della CQC (carta di qualificazione del conducente) ma entro due anni: in tale caso dopo la scadenza del documento non si possono guidare professionalmente veicoli per trasporto di persone o cose fino all’avvenuto rinnovo;
  • oltre due anni dalla scadenza: in tale caso, occorre anche sostenere l’esame ed è preclusa la guida professionale di veicoli per trasporto di persone o cose dalla data di scadenza della CQC fino alla data di superamento dell’esame.

 

La CQC viaggiatori può essere rinnovata fino al compimento di 68 anni, sempre che sia stata rinnovata fino a tale età la patente di guida di categoria D.
Al termine del corso di formazione periodica è rilasciato agli allievi un attestato di frequenza.
La CQC (carta di qualificazione del conducente) rinnovata è emessa dall’UMC Ufficio Motorizzazione Civile competente in base alla sede dell’autoscuola o dell’ente che ha svolto il corso.

La validità della nuova CQC decorre:

  • dal giorno successivo a quello di scadenza della CQC posseduta se il corso è stato frequentato nei 18 mesi precedenti la scadenza;
  • dalla data di rilascio di attestato di fine corso, se il corso è stato frequentato nei 2 anni successivi alla scadenza della CQC (carta di qualificazione del conducente). In questo caso è precluso l’esercizio dell’attività di autotrasporto professionale di cose o persone fino all’avvenuto rinnovo;
  • dalla data di superamento dell’esame, per la CQC scaduta da oltre due anni e rinnovata a seguito di corso di formazione ed esame.